News

FAMMI BATTERE IL CUORE

campagna cuore ok senza testo x webL’attacco cardiaco può colpire chiunque e dovunque: sul lavoro, per strada, nei luoghi pubblici, all’interno di impianti sportivi, alla guida del proprio mezzo di trasporto. Nell’80% dei casi può avvenire lontano da strutture sanitarie, ma in presenza di testimoni, che se opportunamente formati potrebbero diventare soccorritori.

La prima cosa da fare in casi come questi è chiamare immediatamente il 118 e, se si è in grado, effettuare manovre di RCP (Rianimazione cardiopolmonare) e utilizzare il defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), in quanto l’erogazione di uno shock al cuore è l’unica terapia in grado di ripristinare la normale frequenza cardiaca.

La catena di sopravvivenza, che rappresenta una serie di attività sequenziali utili al supporto delle funzioni vitali di base, dovrebbe essere ampiamente diffusa ed applicata in qualsiasi luogo ci si trovi.

Per questo motivo il Gruppo ha deciso di dotarsi, nella sede di Parma, di un defibrillatore e in collaborazione con il Centro di formazione BIOS dell'Ospedale di Parma, attivare un corso di BLSD per laici e una serie di workshop dedicati alla prevenzione delle malattie cardio vascolari.

Il Centro di formazione BIOS dell’Ospedale di Parma nasce con l’obiettivo di promuovere, coordinare e realizzare i corsi di rianimazione cardio polmonare (BLSD e ACLS) rivolti al personale dell’Ospedale, ma aperti anche alle realtà del territorio.

I corsi applicano le linee guida dell’American Heart Association e prevedono oltre alla parte teorica, l’addestramento su manichini concepiti per la simulazione e la pratica di una gamma completa di procedure di valutazione e assistenza del paziente. Il centro, nel tempo, ha ampliato la propria area di intervento comprendendo corsi volti a sviluppare competenze per la gestione del paziente traumatizzato in contesti ospedalieri ed extra ospedalieri, per formare i professionisti nella gestione delle emergenze ospedaliere e delle maxi emergenze e per la formazione sanitaria del volontariato del soccorso.

L’iniziativa, gratuita per i soci e dipendenti del Gruppo COLSER-Auroradomus, rientra nelle attività previste dal Progetto di Welfare Cooperativo a sostengo dei lavoratori e delle loro famiglie e che da diverso tempo si occupa di sensibilizzare la propria base sociale alla prevenzione e all’adozione di stili di vita sani.

 

Gruppo Colser-Auroradomus

Via G.S. Sonnino 33/A
43126 Parma 
info@gruppocolserauroradomus.it
Telefono: +39 0521 957595
Fax: +39 0521 957595